Professionisti e esperti di home staging: abbiamo qualcosa da proporvi!

    Professionisti e esperti di home staging: abbiamo qualcosa da proporvi!

    23
    Oct

    In un periodo storico in cui vendere un immobile sembra sempre più difficile, l’home staging può davvero fare la differenza. Scopriamo insieme i segreti di questo strumento di marketing immobiliare e come la decorazione murale e di mobili può venirci in aiuto.

    Home staging: come farlo funzionare davvero

    In inglese “to stage” significa “mettere in scena, inscenare” ed è proprio questo che fa l’home stager, crea la rappresentazione migliore di una casa per il pubblico a cui verrà mostrata. Una pratica tutt’altro che scontata e sempre più apprezzata, che unisce competenze di marketing immobiliare e interior design.

    L’home stager non può essere semplicemente un venditore improvvisato: questa pratica richiede infatti studio e progettazione. Non si tratta di eliminare il disordine e fare qualche pulizia prima di presentare l’immobile, ma della capacità di mettere in luce i punti di forza dell’immobile a seconda del target a cui ci si rivolge.

    Diventa quindi imprescindibile la realizzazione di un vero e proprio progetto in cui nulla è lasciato al caso. Ecco perché l'home staging prevede solitamente tre fasi:

    • la progettazione dell’intervento;
    • una fase di home staging virtuale;
    • e la fase finale, quella dell’home staging fisico.

     

    L'importanza della progettazione

    La prima fase è sicuramente quella più importante al fine di raggiungere un risultato ottimale.

    L’home stager deve progettare e realizzare la casa dei sogni di un possibile acquirente, quindi l’analisi del mercato e lo studio del target di riferimento diventano fondamentali.

    In questa fase, il professionista visita l’immobile e ne valuta caratteristiche strutturali e potenzialità. Ne studia gli spazi in ogni dettaglio, osservando attentamente l’illuminazione naturale e i colori predominanti.

    Dopo questo primo approccio, si dedica invece all’analisi del contesto: mercato immobiliare, target, posizione e trend di consumo specifici della zona.

    A questo punto, l’home stager presenta il proprio progetto, che comprende:

    • tempi di realizzazione;
    • costi;
    • prezzo di vendita pre e post home staging;
    • piano di marketing dettagliato.

    Solo dopo l’approvazione del progetto si può passare alle fasi successive.

    L’home staging virtuale prevede infatti la realizzazione di rendering dettagliati per la messa in vendita e per dare inizio ai lavori di riqualificazione, mentre è solo con l’ultima fase, quella dell’home staging fisico, che si passa all’effettivo allestimento e alla vera e propria “messa in scena” dell’immobile.

    Decorazione murale e home staging fisico: un binomio vincente

     

    In questa ultima fase, quella dell’allestimento, intervengono tantissimi fattori. A seconda del progetto, saranno previsti da piccoli interventi di ottimizzazione a più importanti lavori di ristrutturazione.

    Se il budget per la riqualificazione non è altissimo, si possono studiare diversi piccoli accorgimenti per ottenere un risultato degno delle riviste di design, contenendo i costi.

    L'illuminazione e i colori della casa sono uno dei fattori di maggiore impatto visivo al momento della scelta. Il colpo d’occhio è fondamentale e scegliere il giusto colore alle pareti serve a mettere in risalto luminosità e decorazione.

    La decorazione murale può essere di grande aiuto in questo senso. Ad esempio, una carta da parati con piante esotiche può aiutare nel ricreare lo stile botanico, molto di moda negli appartamenti di città dove si ambisce spesso a realizzare un piccolo spazio verde all’interno della propria casa. Gli adesivi per piastrelle, invece, possono aiutare a rinnovare cucine e bagni un po’ retrò, approfittando del ritorno, nel design contemporaneo, di cementine decorate e maioliche.

    Nella camera dei bimbi, come in quella matrimoniale, il giusto adesivo murale può creare in un’atmosfera accogliente e familiare, instaurando un vero e proprio legame emotivo con il possibile acquirente.

    Oltre alle infinite possibilità che offre la decorazione murale, di recente ha acquisito sempre più importanza anche la decorazione di mobili, di facile realizzazione grazie ad apposite pellicole adesive che in breve tempo, danno un nuovo volto ad arredamento e ambienti.

    Le possibilità sono davvero tante: non resta che dare un’occhiata alle nostre proposte decorative e iniziare a creare.

    Lascia il tuo commento